<

IL DIRITTO AL BUON GIOCO
Carla Rinaldi
- Reggio Children

 

 


Il gioco è un fenomeno universale, presente in ogni epoca. E’ un sapere condiviso, un sapere silenzioso a cui i bambini e le bambine, di ogni epoca e cultura, accedono con incredibile sensibilità, originalità e creatività.
E’ un sapere che si impara, ma non si insegna.

Il gioco ed il giocare, infatti, non si insegnano, nello stesso modo in cui non si può dire a qualcuno di giocare. Si gioca oppure non si gioca, perché giocare é un modo di stare nell’esperienza, nella realtà, nella vita.
Il gioco ha una sua forza intrinseca ed una sua incisività, ma anche una giocosità e leggerezza, che lo ha visto spesso, troppo spesso contrapposto all’apprendimento, al lavoro, alle “cose serie che contano”. Eppure il gioco lascia intravedere modi e stili esistenziali alternativi a quelli dominanti e, prefigurandone le traiettorie progettuali, ci coinvolge come soggetti ed educatori.

Infatti, se il gioco é “una cornice dentro cui leggere gli eventi della vita” (Bateson), dare qualità al gioco significa dare qualità al “pensiero ludico”, cioé ad un modo di relazionarsi al mondo ed alla vita che accetta di “mettersi in gioco”, facendo della fantasia, della trasgressione, dell’humour e dell’ironia una strategia del quotidiano.
Per questo costruire “contesti accoglienti per il gioco” significa predisporre tempi, spazi, arredi, materiali e giocattoli che si “lasciano giocare”, che si lasciano agire, trasformare nel gioco.

Oggetti che si offrono nella loro identità flessibile, disponibili ad accogliere le azioni, i pensieri, i desideri,  gli apprendimenti dei bambini e degli adulti che sanno “stare al gioco”.  Ma nel contempo oggetti, cioé arredi, materiali, giocattoli capaci di suggerire, grazie ai loro colori, forme, materiali, possibilità, suggestioni, emozioni che arricchiscano i progetti di gioco, di apprendimento e di vita dei bambini e degli adulti.



 

*i disegni sono dei bambini e delle bambine dei nidi e delle scuole comunali dell'infanzia di Reggio Emilia - tutti i diritti riservati

© 2010 PLAY+ arredi per l'infanzia - Tutti i diritti riservati. Made in Italy